Ieri sera Google ha pubblicato il suo nuovo Stadia Connect dedicato a Google Stadia, il suo servizio di gaming in streaming. Scopriamo insieme le novità più succulente.

La prima novità della mini-conferenza è stata l’arrivo di una nuova funzione: il Click to Play. Da oggi i giocatori potranno accedere a qualsiasi gioco della loro libreria attraverso un semplice link (condiviso da un amico o dal loro streamer preferito). Sebbene questa funzione sia già presente in titoli come Crayta, Google ha finalmente introdotto questa possibilità a tutto il servizio.

Parlando dei titoli di terze parti in arrivo su Stadia, durante il 2020 saranno disponibili all’acquisto Sekiro: Shadows Die Twice, Dead by Daylight, Hitman 3, Hello Neighbor e The Elder Scrolls Online. Quest’ultimo è già giocabile e riscattabilegratuitamente – per un periodo limitato – dagli utenti abbonati a Stadia Pro.

Per quanto riguarda le esclusive, tra un Early Access di One Hand Clapping, una simpatica avventura basata sull’uso della propria voce, e un Outcasters sviluppato da Splash Damage, è stato finalmente rilasciato Orcs Must Die 3 con tanto di trailer di lancio.

Il nuovo capitolo della serie incentrata sul Tower Defense è disponibile sia per l’acquisto che gratuitamente per tutti gli abbonati al servizio Stadia Pro. Inoltre, per l’occasione il prezzo della Premiere Edition di Stadia è stato abbassato a 99,99 €.

Non proprio esaltante come presentazione, ma almeno adesso Stadia ha qualche cartuccia in più da poter sparare.