Come se il Coronavirus non avesse gettato il mondo nel panico, le proteste che in questo momento si stanno svolgendo in America segneranno ulteriormente questo 2020 infernale. Alla luce di questi eventi, svariate software house ed esponenti dell’industria videoludica hanno deciso di supportare il movimento #BlackLivesMatter:

Sony: “Rimanere in silenzio di fronte alle violenze ed al razzismo che la comunità nera sta passando equivale ad assecondare. Oggi come sempre esprimiamo solidarietà alla communità.”

Naughty Dog: “Ora non è il momento di rimanere in silenzio. Per troppo tempo troppe persone hanno sofferto per colpa di un problema sistemico in America. Troppe persone hanno perso figli, figlie, fratelli, sorelle, padri e madri. Noi appoggiamo con solidarietà la lotta al razzismo e all’ingiustizia.”

Inoltre, sia PlayStation che Naughty Dog hanno versato svariate donazioni per le varie organizzazioni che supportano questa causa.

Sony non è la sola a prendere una posizione in questa vicenda: anche Riot Games, Microsoft ed Electronic Arts hanno commentato il loro punto di vista sulla protesta: