L’annuncio delle novità legate all’Anno della Fenice di Hearthstone, avvenuto ieri insieme alle note della patch, è forse il più importante dalla nascita del gioco di carte. Per la prima volta Blizzard aggiungerà una classe, il cacciatore di demoni, al gioco, ricostruirà la classe del Sacerdote dalle fondamenta, il sistema di ranking della modalità competitiva sarà rivoluzionato, e alcune carte leggendarie, in tutti i sensi, entreranno nelle Vecchie Glorie. Ma andiamo con ordine.

La roadmap dell’anno della Fenice

Illidan scende in campo

Alcuni giorni fa era circolata la notizia che Blizzard avrebbe aggiunto una nuova classe ad Hearthstone. Il cacciatore di demoni (Demon’s Hunter) che avrà come eroe Illidan, sarà una classe basata su demoni enormi con un potere eroe che aumenta di 1 l’attacco. Avremo inoltre un mazzo gratuito di questa nuova classe con l’avvento della nuova espansione, completando il prologo dell’avventura legata alla nuova espansione Ceneri delle terre esterne.

La nuova classe avrà una meccanica unica, Ripudio, che attiverà abilità particolari in caso esse vengano giocate dall’estrema destra o sinistra della propria mano.

Un nuovo abito per il Sacerdote

Il Sacerdote è da sempre stata una delle classi più complicate da gestire per la Blizzard su Hearthstone. In ogni espansione, sembrava che i mazzi di Anduin potessero soltanto o essere irrilevanti, o essere troppo forti. Il problema si è mostrato anche agli ultimi Grand Master, dove il campione del mondo Hunterace aveva portato un semplicissimo mazzo prete basato sulla combo più vecchia del gioco, scoprendolo improvvisamente troppo forte per essere fermato.

Blizzard ha deciso di stravolgere la classe, rimuovendo quattro carte classiche (Profeta Velen, Vestale Auchenai, Fuoco Sacro e Forma d’Ombra) e due carte base (Chierica della contea e Spirito divino). Nuove carte sostituiranno quelle mandate tra le Vecchie Glorie, tra cui la leggendaria Natalie Seline, e il bilanciamento di altre carte base e standard della classe. Il sacerdote dalla prossima espansione giocherà ancora di più con la vita dei suoi servitori e di quelli degli avversari. Tutti i dettagli sulle nuove carte puoi trovarli qui.

L’ultima carica di Leeroy

Image result for hearthstone leeroy jenkins
LEEEEEEROOOOOYYYYYYYYYY

Arriviamo ora ad un tasto dolente. Come sottolineato anche da molti membri di spicco della community professionista, Hearthstone ha un problema con il set Base. Le carte in esso contenute sono troppo forti e spessi gli sviluppatori sono costretti a depotenziare le nuove espansione per evitare combo che potrebbero rompere le meccaniche di gioco.

Così, ogni anno dall’inizio della divisione tra Standard e Wild, alcune delle carte di questo set finiscono tra le Vecchie Glorie e relegate al formato Wild. Quest’anno le defezioni sono particolarmente importanti. Parliamo di Accolito del Dolore, tra i migliori minion per pescare, Tecnocontrollore, immancabile nei mazzi control, Spezzamagie, in grado di silenziare i servitori nemici, e Gigante di Montagna, fulcro di molti mazzi che puntano ad avere una mano piena o quasi.

Ma la defezione più dolorosa è la sua. La carta che probabilmente mi ha fatto vincere più partite. L’unica leggendaria ad essere basata su una vera leggenda di World of Warcraft. Leeroy Jenkins. Un eroe ci saluta quindi, il suo grido di battaglia risuonerà in terre selvagge che, almeno io, raramente oso esplorare.

Pacchetti, Ranked e nuove modalità

Molti sono anche i cambiamenti tecnici al gioco, a partire da quello dei pacchetti. La Duplicare Protection, l’impossibilità di trovare due carte identiche in un pacchetto, verrà estesa dalle sole carte leggendarie a tutte le rarità.

Blizzard ha anche rivoluzionato la modalità competitiva, sia in Standard che in Wild. Le graduatorie sono state stravolte, con una divisione in Leghe, che andranno da Bronzo a Leggenda, Ognuna di 10 Rank, a partire dalla stagione di Aprile. Ogni stagione si ripartirà da Bronzo 1, ma in base al risultato della precedente stagione si potrà ottenere un moltiplicatore alle stelle che ogni vittoria vi farà guadagnare. Inoltre i premi per i propri risultati sono stati sensibilmente migliorati.

La modalità Battaglia infine continuerà ad essere supportata e aggiornata. In aggiunta ad essa, durante la seconda fase dell’Anno della Fenice, Hearthstone introdurrà un’altra modalità di gioco, con elementi simili all’Arena ma che coinvolgerà la propria collezione.

La prima espansione di questo nuovo anno sarà Ceneri delle Terre Esterne. Ad Aprile comincerà la rivoluzione per Hearthstone.