L’organizzatore e fondatore di EVO Joey Cuellar ha confermato oggi su twitter che “Non ci sono piani per cancellare o rimandare EVO 2020”. L’evento si terrà tra il 31 luglio e il primo di agosto, nella solita sede a Mandalay Bay a Las Vegas. EVO è il più grande torneo competitivo di videogiochi di lotta degli USA.

La dichiarazione arriva dopo una serie di rinvii che hanno colpito alcuni grandi eventi del mondo del gaming, causati dal Nuovo Coronavirus. Eventi importanti come il Taipei Game Show o la Game Developer Conference sono stati rimandati all’estate, mentre proprio in questi giorni gli organizzatori dell’E3 hanno assicurato che l’evento si terrà come previsto.

Dato che EVO avrebbe dovuto comunque svolgersi in estate, gli organizzatori del torneo hanno seguito la stessa strada dell’E3, decidendo di non prendere provvedimenti nei confronti dell’epidemia di CoVid-19, ormai giunta anche negli USA.

EVO avrà nove giochi principali, dalle vecchie conoscenze come Super Smash Bros. Ultimate, Street Fighter V, Samurai Shodown, e Under Night In-Birth, alle novità come Granblue Fantasy Versus, oltre al torneo su invito di Marvel Vs Capcom 2. Il mese scorso Cuellar ha inoltre rivelato la classifica dei giochi con più registrazioni fino a quel momento, a guidare la quale c’era Super Smash Bros. Ultimate, con quasi il doppio dei partecipanti rispetto allo scorso anno.