Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold è stata la mia ossessione per tutto lo scorso mese. Non solo l’ho giocato: l’ho amato a tal punto da soffrire nel non poterlo condividere con qualcuno. Data la sua natura prettamente multiplayer, che lo rende più divertente in compagnia, è stato difficile dover accettare di affrontare da sola le sue bizzarre missioni. Ma ora il periodo di clausura è terminato: il gioco sta arrivando nei negozi. Il mio compito attuale rimane perciò convincervi della sua validità, così da crearmi un piccolo esercito di guerrieri alleati con cui giocare online. Dovrebbe essere facile: è un titolo Level-5, il che già da solo garantisce una certa qualità, ma in una fase in cui i giochi meritevoli disponibili sono tanti, non è scontato concentrarsi su una piccola gemma poco nota come questa. È sul “poco nota” che possiamo lavorare.

Snack World Recensione
Schiaccia la mia melma. Siamo qui per questo.

Considerando che il titolo scelto per l’occidente è Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold (e non nego di dover fare copia e incolla ogni volta), non è sorprendente che il gioco sia un dungeon crawler. Le fondamenta del gameplay consistono nel girovagare per labirinti generati proceduralmente, ogni volta perciò diversi e ricchi di nemici e tesori. Il dungeon medio è costituito da almeno tre piani, caratterizzati da larghe stanze e stretti corridoi in cui avanzare, strapieni di mostri che ci attaccano a vista e con un boss finale. Per raggiungere il piano seguente è necessario trovare la porta, ma quasi sempre siamo costretti anche a procurarci la chiave, o a premere vari interruttori meccanici in grado di aprirla. Questo ci costringe a esplorare più di quanto faremmo normalmente: è pressoché obbligatorio scoprire buona parte della mappa per riuscire a proseguire, e evitare i nemici non è sempre una buona idea, poiché si rischia di farli accumulare e di tirarsi dietro un’autentica processione di minacciose bestiacce. Di per sé tutto ciò crea una serie di situazioni ripetitive: corridoio, stanza, nemici, chiave, porta, corridoio, stanza. Snack World ha però diversi assi nella manica che consentono di aggiungere pepe all’avventura.

Snack World: Esploratori di Dungeon - Gold
“Si cala il sipario”

La prima spezia aggiunta al gameplay di Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold è l’interazione con i mostriciattoli, che vengono chiamati Snack. Gli Snack presenti sono davvero tanti, caratterizzati a puntino, variando da enormi orribili orchi shakespeariani a adorabili gattini schermidori. Sono tutti doppiati e ripetono due-tre slogan, che nella maggior parte dei casi sono demenziali. Come non segnalare un mostro uovo che urla disperato “sto crepando!” quando lo mazzuoliamo? Una volta sconfitto un nemico per un determinato numero di volte, si ha accesso a un breve minigioco in cui è possibile fotografarlo per aggiungerlo alla squadra. Tale attività è superflua: è pressoché impossibile fallire nel prenderlo. Ovviamente però io ci sono riuscita, nelle catture per me più emozionanti con i mostrini carini; in quel caso è necessario di nuovo guadagnarsi il suo rispetto combattendolo altre volte. Una volta registrato uno Snack, si può inserire nel party, che può ospitare tre alleati alla volta, ed è importante creare una squadra ben bilanciata, scegliendo i vari ruoli possibili, come supporto, attacco o difesa. Altri mostri possono essere invece messi in tasca: in quel caso li si può evocare durante una battaglia, e assumerne direttamente il controllo. Non l’ho trovato un meccanismo utile, poiché è decisamente più facile controllare il nostro personaggio che un enorme robo strisciante o una fatina svolazzante, soprattutto se la si utilizza di rado e si è poco pratici con i suoi attacchi. Gli Snack in squadra invece mi hanno salvato la pelle più e più volte: possono resuscitare un alleato messo K.O, curarci nei momenti concitati o potenziarci. Inoltre vengono automaticamente resuscitati quando si raggiunge il boss del dungeon, che è un bonus non da poco.

Snack World Recensione
Sto facendo amicizia con questo coso…

Il secondo condimento che il il gioco utilizza a manciate è la varietà di oggetti e equipaggiamenti. In primis le armi, che nel gioco vengono chiamate Jare : esistono spade, spadine, spadone, pugnali, asce, archi, bacchette e chi più ne ha più ne metta. Ogni Jara presenta caratteristiche diverse, poiché ogni singolo oggetto può ospitare potenziamenti peculiari e più o meno rari. Perciò si può mettere mano su un arco sbrilluccicoso che lancia cuoricini ed è efficace contro le fatine, ma anche sullo stesso arco potenziato per abbattere gli orchi e che spara veleno. Appaiare arma perfetta e nemico è fondamentale: il gioco ci suggerisce automaticamente lo strumento giusto di fronte a ogni mostro, per cui si assiste a un continuo swap di equipaggiamento, che si esegue con un singolo tasto. Ovviamente durante una missione possiamo scegliere solo tra le Jare che abbiamo scelto di equipaggiare prima di partire, perciò una buona pianificazione è essenziale. La loro rarità è molto variabile, si va da comuni a rarissime e leggendarie. Poiché per potenziare una Jara è necessario averne una identica da sacrificare, ci si ritrova a migliorare unicamente quelle più comuni e in definitiva a utilizzarle di più. Il sistema di “fortificazione” è in effetti essenziale per assicurarci di possedere un equipaggiamento all’altezza, ed è possibile potenziare anche tonici e pozioni per amplificarne l’effetto.

Snack World: Esploratori di Dungeon - Gold
Questa iconica spada in realtà l’ho vinta alla lotteria

La stessa opulenta varietà è disponibile per i vestiti, ed esistono anche diverse marche con differenti stili. Le prime ore di gioco sono state deprimenti per la fashion victim che è in me: divise e armature erano veramente orribili. Proseguendo si ha accesso a una gamma molto più ampia, e soprattutto si possono fabbricare abiti avendo i modelli da seguire, e recuperando i materiali necessari. Ogni vestito, cappello e accessorio offre diversi potenziamenti più o meno insoliti, e si può anch’esso potenziare e anche tingere di colore diverso. Vi devo avvisare: assisterete a look davvero estremi. Si va da stili alla Lady Gaga a outfit da pescatore al laghetto dell’Eur. E tutto ciò è assolutamente fantastico. La moda riveste un ruolo fondamentale in Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold, poiché indossando il completo di tendenza del giorno, si ha un bonus fortuna. E il cielo sa quanto sia importante essere fortunati!

Snack World Recensione
Attenzione: mentre giocate alla roulette gli Snack possono attaccarvi. Avvisati, eh?

La buona sorte in Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold consente di procurarsi oggetti rari dai forzieri del tesoro, che è la motivazione massima che spinge a giocare per ore e ore. I forzieri sono vita. I forzieri sono il vero scopo della nostra esistenza. Dimentichiamoci di banali missioni per salvare vite: il succo di tutto è palesemente procurarci tesori. Sono presenti diversi tipi di bauli: semplici, rari, con le gambe che si danno alla fuga, con una sorta di roulette sopra. Trovare una Jara insolita e poco comune regala una soddisfazione incredibile, e alcune particolari quest promettono addirittura ricompense “miracolo” per invogliare il giocatore. Oltre ai forzieri scovabili nei dungeon, riceviamo infatti premi finali in base ai risultati della missione: si diventa man mano esperti nel comportarsi in maniera da ricevere più forzieri possibili alla fine di un’avventura. Se fosse necessario per avere più premi, giocherei anche bendata e cantando l’inno nazionale francese: tanto è il desiderio di accumulare oggetti e materiali rari che pervade giocando questo titolo.

Snack World: Esploratori di Dungeon - Gold
L’intramontabile Rosa Peffany

L’ultimo tipo di salsa che viene abbondantemente versata sul gioco, è l’umorismo becero. Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold è pieno zeppo di giochi di parole e di battutacce, molte delle quali a sfondo sessuale. Alcuni personaggi sono stati appositamente creati per fare da agent provocateur: la principessa Melonia non fa altro che comportarsi da adorabile gatta morta, e miagola frasi come “Rifacciamolo” o “Una sola volta non basta” quando aprite un tesoro e vuole offrirvi il bis. Anche altri NPC danno del loro meglio nel provare a scandalizzarci, è il risultato è semplicemente adorabile. Ci sono poi tutti i giochi di parole con i nomi degli Snack e dei personaggi, nonché boss fight contro mostri decisamente…inopportuni. O ancora, un nemico che appare se vi attardate troppo tempo in un piano di un dungeon, e che vi punisce falciandovi con cattiveria ma scusandosi disperato allo stesso tempo. Tutto decisamente assurdo e sopra le righe. È un valore aggiunto non da poco: il regalo di una bella risata gratuita.

Snack World Recensione
Chiedo scusa…cosa?!

Come ho già accennato in precedenza, il multiplayer è la ciliegina sulla torta in Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold. Il gioco consente di scambiare Snack e Jare con gli amici, il che permette di ottenere magari oggetti utili per fabbricazioni o potenziamenti del nostro equipaggiamento. È inoltre possibile partecipare in multiplayer alle missioni secondarie, portando con sé fino a tre amici. Non nego che avrei preferito poter svolgere così l’intera avventura, ma le quest opzionali sono numerose, e soprattutto più difficili, perciò si prestano bene a questo utilizzo. Nonostante la difficoltà della storia principale non sia elevata, si impenna in specifiche missioni che richiedono una certa collaborazione per essere portate a termine. In multiplayer, i forzieri sono disponibili per tutti i giocatori, ma le ricompense variano da persona a persona, considerando anche il valore di fortuna del singolo avventuriero. Ho potuto testare in fase di recensione l’online con un altro giocatore, ed è filato tutto liscio: non ho assistito a un solo rallentamento. È ovviamente da verificare se la situazione cambi con più persone partecipanti alla sessione di gioco.

Snack World Recensione
Vengono fornite sobrie emoticon per comunicare

Come contorno alle meccaniche descritte, viene servita una colonna sonora molto gradevole, in molte occasioni cantata e in italiano, come già Level-5 ci ha abituato in altri suoi titoli. È stata una sorpresa molto apprezzata. A livello tecnico, il titolo, che ho provato principalmente in modalità portatile, fila liscio senza grossi cali di frame rate. Lo stile colorato è molto chiaro, e consente di riuscire ad orientarsi abbastanza bene anche nelle lotte concitate, in cui su schermo sono presenti numerosi personaggi. Ciò compensa in parte la telecamera semifissa, che consente di ruotare la visuale ma non di 360°, e ciò in alcune ambientazioni provoca la comparsa di punti ciechi fastidiosi.

Snack World: Esploratori di Dungeon - Gold
Non fate questi riferimenti che mi commuovo

Snack World: Esploratori di Dungeon – Gold è un gioco estremamente divertente e curato, che compensa una ripetitività di base tipica dei dungeon crawler aggiungendo una montagna di contenuti più o meno di buon senso. Piacerà di sicuro a chi apprezza i giochi Level-5. O i dungeon crawler in generale. O giocare con gli amici. O collezionare quintali di armi rare e sparluccicanti. O schiavizzare bizzarri mostri con nomi ancora più astrusi. In sostanza: dategli una possibilità e saprà ringraziarvi.