A discapito di tutte le controversie viste e lette sul web sin’ora, Pokémon Spada e Scudo sono riusciti a raggiungere le 6 milioni di unità vendute in tutto il mondo, tra cui 2 milioni di esse vendute nei primi 2 giorni soltanto negli Stati Uniti.

Una notizia che molti sicuramente non vedranno di buon occhio, dal momento che numerosi fan hanno etichettato Pokémon Spada e Scudo come due capitoli decisamente poco validi. Questo principalmente per l’assenza del Dex Nazionale decisa da GameFreak, e altre polemiche che hanno accompagnato il titolo sin dall’annuncio. Al di là delle impressioni iniziali, l’accoglienza che i due titoli stanno ricevendo da una parte della fanbase è sicuramente degna di nota.

Pokémon

Stando a Nick Chavez, Vice Presidente della Divisione “Vendite e Marketing” di Nintendo of America, “Lo scorso weekend, milioni di persone hanno cominciato la loro avventura Pokémon all’interno della nuova regione di Galar. Con un esordio così sorprendente, Pokémon Spada e Scudo si confermano come i titoli must-have di questa stagione.”

A confermare le parole di Chavez, il fatto che Pokémon Spada e Scudo e le loro versioni in bundle abbiano scalato la classifica delle vendite anche nel Regno Unito nel loro primo weekend di debutto, segnando il secondo miglior debutto nella storia della serie. Se siete interessati a conoscere qualche numero in più, i giochi principali della serie hanno venduto, dal lontano 1996 ad oggi, più di 240 milioni di copie, stando a Business Wire. Sono stati indubbiamente degli anni davvero sorprendenti, e Spada e Scudo, al di là delle critiche, hanno fornito sicuramente agli appassionati altri mostriciattoli tascabili da sfidare, accudire e catturare.

Sarà interessante vedere come continueranno le vendite del titolo, soprattutto in vista degli sconti considerevoli in arrivo con il Black Friday. Se non avete ancora le idee chiare sui titoli, potete dare un’occhiata alla nostra recensione.

Commenti

risposte