Venerdì 18 ottobre è stato inaugurato a Londra il primo Pokémon Center europeo. Il negozio è solo temporaneo e chiuderà il 15 novembre, servendo unicamente come promozione per l’arrivo di Pokémon Spada e Scudo. Ciò nonostante, è la prima volta in assoluto che i fan possono entrare in uno store nel Vecchio Mondo, ed è ovvio che l’entusiasmo sia alle stelle. Tanto è vero che il giorno dell’apertura sono state avvistate code anche di sei ore: la fila arrivava fino alla fermata della metro di Sheperd Bush, a qualche centinaio di metri dal centro commerciale, e si snodava poi all’interno dell’edificio fino al primo piano.

pokemon_center_london

Grazie a uno speciale invito stampa, io e una trentina di altri fortunati fan siamo riusciti a visitare il Pokémon Center in anteprima, giovedì 17. Considerando la ressa post-apertura, è stata una vera manna dal cielo. Il locale si sviluppa su due piani: di sotto è presente il negozio vero e proprio, mentre al piano superiore si trova uno spazio dove provare le demo dei giochi e Nintendo Switch Lite, e dove farsi foto in compagnia. Come estensione non è certo enorme: non è ovviamente paragonabile ai Pokémon Center “fissi” presenti in Giappone, ma i ripiani sono letteralmente stipati di gadget.

È disponibile un’ampia gamma di peluche dei mostriciattoli più amati, tra cui i tre originali starter di Kanto, Bulbasaur, Charmander e Squirtle, in versione chibi, al prezzo di 14,50 sterline. In più, si può mettere mano sui pupazzi di Charizard, Venusaur, Blastoise, Alolan Vulpix, Eevee e tutte le eevolution, Mewtwo, Greninja e Gengar, oltre a versioni davvero giganti di Mimikyu e Wailord (fortunatamente non a grandezza naturale!), sui 45 sterline l’uno. La sezione del TCG ospita molti mazzi tematici, bustine e accessori davvero carini, nonché dei mini pupazzetti di Pokémon un po’ meno popolari, come Onix, Dugtrio e Venomoth.

pokemon_center_london

La vera chicca del Pokémon Center di Sheperd Bush sono ovviamente le esclusive: una miriade di gadget di Pikachu londinese, a partire dall’immancabile peluche in vendita a 20 sterline. In più ecco arrivare felpe, t-shirt, ombrelli, portachiavi, poster, adesivi e tazze, oltre ad una fantastica edizione limitata della borraccia Chilly, peraltro a 25 sterline, ovvero il normale costo della versione standard. Ottimo per ridurre il nostro uso di bottigliette di plastica con stile. È ovvio come questi oggetti non saranno in vendita altrove, se non su ebay rivenduti dai privati.

pokemon_center_london

Una zona piuttosto ampia del Pokémon Center era dedicata al merchandising dei nuovi starter di Spada e Scudo, celebrati con peluche in vendita a 18 sterline, felpe a tema sportivo molto belle, tazze e portachiavi. Sia per questi gadget che per quelli esclusivi, c’era un limite di acquisto di uno a testa. Inutile sottolineare come la maggioranza dei presenti ne abbiano fatto incetta: qualcuno ha speso fino alla bellezza di 1000 sterline. E io lo invidio parecchio.

pokemon_center_london

Se volete visitare il Pokémon Center, il consiglio spassionato è di andarci in un giorno feriale, poiché l’affluenza nei weekend rende improponibile fare un salto. Il secondo consiglio è di sbrigarsi: i comunicati ufficiali chiariscono come il negozio possa chiudere ancora prima del previsto, se terminasse in fretta le scorte di materiale in vendita, ed è evidente come la richiesta sia altissima. Il negozio è nel centro commerciale Westfield, facilmente raggiungibile con la Center line della metropolitana di Londra.

pokemon_center_london

Per finire e ingolosirvi, ecco il contenuto della goodie bag che mi hanno consegnato all’uscita (dopo che, ignara, avevo già speso miliardi): il peluche di Pikachu, qualche pacchetto di carte e la pokéball con altre carte, adesivi e un opuscolo a tema Nintendo.

pokemon_center_london

Un bel bottino no?Il Pikachu è coccolosissimo!

Commenti

risposte