Il 3 marzo 2020 arriverà finalmente l’attesissimo Final Fantasy VII Remake e, fino a poco tempo fa, avevamo davvero pochissime informazioni in merito. L’occasione giusta per mostrare il gioco era certamente il Tokyo Game Show e Square Enix non ha disilluso le aspettative.

Durante l’evento infatti sono stati mostrati diversi video che hanno mostrato o confermato alcune caratteristiche del gameplay come la barra ATB e le summon, due delle feature più amate dai fan.

Non è tutto però: Square Enix ha anche annunciato che Final Fantasy VII Remake potrà essere giocato in “modalità action”, ovvero come ci hanno abituato gli ultimi capitoli della serie, o in “modalità classica“. In questo secondo caso gli attacchi base saranno automatici e ai giocatori verrà lasciato tutto il tempo di attuare una strategia e scegliere gli attacchi speciali, proprio come fosse un vecchio RPG.

Una scelta sicuramente ottima, che farà felici sia i vecchi fan della serie che non amano il gameplay action che la saga ha intrapreso, sia chi invece preferisce l’azione al ragionamento.

Commenti

risposte