Nel corso della recente gamescom 2019 abbiamo avuto modo di intervistare alcuni membri del team di sviluppo di Destiny 2 tra cui Wendy Wade, Senior Producer di Bungie, in merito ai contenuti aggiuntivi che saranno presto pubblicati per Destiny 2. Ecco quanto è emerso:

Destiny 2 shadowkeep intervista

PDVG: Quali sono le novità che avete in serbo per Destiny 2 nel prossimo futuro?

Bungie: Il primo ottobre rilasceremo Shadowkeep, per donare così a Destiny 2 una nuova vita. Dando così la possibilità ai giocatori di vedere come proseguirà la storia, inoltre sarà possibile scaricare il gioco gratuitamente su qualsiasi piattaforma vogliate giocare e, grazie al cross-save, potrete utilizzare il guardiano che avete creato e potenziato su PS4 e trasferirlo, ad esempio, nella vostra partita su Xbox One; come se non bastasse potrete giocare online con i vostri amici a prescindere da quale piattaforma loro posseggano (crossplatform).

PDVG: In merito alla possibilità di giocare col proprio guardiano su qualsiasi piattaforma, feature a lungo richiesta dalla community di Destiny 2, mi chiedo come mai non l’abbiate inserita prima, quali problemi ci sono stati a riguardo?

Bungie: Per quanto riguarda questa feature, abbiamo prima dovuto affrontare tutta una serie di processi tecnici che ci hanno portato via molto tempo. Come ad esempio, il dover andare a parlare con Sony e Microsoft per ottenere il via libera all’introduzione di un’opzione del genere.

PDVG: Visti i trascorsi con Activision, come ha influito la vostra separazione sullo sviluppo di Destiny 2?

Bungie: Destiny è sempre stato il nostro gioco, abbiamo sempre avuto la libertà di decidere cosa implementarvi e cosa no; questa è la mia settima gamescom e questa, è stata la prima volta dove abbiamo potuto parteciparvi per conto nostro. Questi sono i momenti in cui noi sfidiamo noi stessi, nel nostro essere sviluppatori indipendenti nel panorama dell’intrattenimento.

PDVG: Tornando invece all’argomento principale dell’intervista, quali sono i cambiamenti che troveremo in Destiny 2 con Shadowkeep?

Bungie: In Shadowkeep, ogni nuova armatura leggendaria avrà dei nuovi “livelli”, e ciascun guardiano avrà tutta una serie di nuove Mods a disposizione. Grazie agli artefatti introdotti con questa espansione, potrete avere accesso a tutta una serie di potenziamenti prima assenti nel gioco. Destiny è famoso per essere uno sparatutto action con elementi da MMORPG, ecco con Shadowkeep stiamo cercando di concentrarci molto sugli elementi ruolistici. Per questo motivo abbiamo introdotto un sacco di nuove mods, per armi ed armature.

PDVG: Sappiamo che Destiny 2 sarà fra i titoli presenti nella line-up di lancio di Google Stadia, come vi state approcciando a questa nuova sfida rappresentata dal cloud gaming?

Bungie: Google è un partner fantastico, e insieme stiamo facendo un ottimo lavoro. Al momento stiamo procedendo in modo molto spedito, dato che il lancio di Stadia è previsto per il 5 novembre. Alla fine, è solo un’altra piattaforma su cui portare il gioco (ride).

PDVG: Pensate che Shadowkeep possa riavvicinare a Destiny 2 i giocatori che lo hanno abbandonato?

Bungie: Stiamo per portare talmente tanti nuovi contenuti eccezionali nel gioco, e non è da escludere che molti giocatori saranno incuriositi dal provare questi nuovi contenuti. Shadowkeep non introduce solo una storia tutta nuova, ma anche features molto richieste come il cross-play e il cross-save features spesso richieste a gran voce dalla nostra community. Ogni nuova stagione, introdurrà non solo nuovi contenuti ma anche nuove storie da vivere.

PDVG: In merito alle meccaniche PVP invece, come vi approcciate ai feedback che vi dà la community?

Bungie: Organizziamo dei match PVP dando ai giocatori un ampia possibilità di scelta sul genere di pvp che desiderano, registriamo le scelte che fanno in modo da poter vedere subito cosa funziona e cosa no in una determinata modalità. Con i contenuti che arriveranno prossimamente, inoltre, tenteremo di recuperare i giocatori che hanno abbandonato Destiny 2, ascolteremo i feedback che ci arriveranno e ripartiremo da lì.

Per concludere Bungie ha saputo dimostrare la sua capacità di adattarsi a cambiamenti radicali e con il passare del tempo il loro amore verso Destiny non è mai venuto meno. Vi aggiungiamo che nel dietro le quinte sono state scambiate molte parole e opinioni personali in merito ai trend del pvp e anche in merito agli sviluppi futuri. E’ chiaro che il progetto è vivo e pulsante, ma non crediate sia semplice gestire un gioco con una community così affiatata, numerosa ed esigente come quella di Destiny. Sta di fatto che l’impegno del team è estremo e soprattutto fortemente concentrato nel fornirci, anche in futuro, la miglior esperienza di gioco possibile, tenendo conto sempre dei feedback dei giocatori che, al contrario di quanto si pensi, non vengono mai trascurati.

Commenti

risposte