Nel corso della gamescom di Colonia siamo stati ospitati da Modus Games per provare in anteprima Trine 4: The Nightmare Prince.

Siamo stati accolti da due dei responsabili del gioco che, prima di farci testare la demo, hanno mostrato una breve sessione di gameplay del titolo con i nostri eroi, un mago ed un guerriero, che devono collaborare per superare dei piccoli puzzle nei dungeon sfruttando delle meccaniche che uniscono elementi platform con elementi action.

Con una buona dose di collaborazione ed un pizzico di strategia, i due giocatori hanno dominato l’esperienza rendendola estremamente gradevole alla vista. Molto probabilmente erano già a conoscenza su cosa dovevano fare essendosi magari allenati più e più volte, ma vi garantiamo che anche solo osservandoli ci si divertiva e si fantasticava nel mettersi nei loro panni col pad alla mano per giocare. Alla fine della presentazione la palla è passata nelle nostre mani e così ha avuto inizio la prova.

La demo, provata su Nintendo Switch, ci mette nei panni del mago che, per motivi ignoti, deve recuperare una lettera dalla sua cassetta della posta. Ovviamente, per raggiungere l’obiettivo, sono previsti degli ostacoli messi appositamente per sfruttare le caratteristiche del mago.
Imparati i comandi la nostra avventura inizia tra piani innevati e piccoli altopiani, casse create dal nulla e oggetti di diversi natura da utilizzare strategicamente per poter proseguire.
I puzzle, per quanto abbastanza intuitivi, non sono mai risultati eccessivamente banali.
Per trovare la soluzione su come superare un determinato ostacolo il gioco concede libera scelta al giocatore, dando la possibilità di completare i rompicapo in più modi diversi.
Trine 4: The Nightmare Prince esteticamente rimane un gioiellino e siamo sicuri che l’otto ottobre il titolo riscuoterà un grande successo.