Finalmente Death Stranding ha una data d’uscita. Il gioco sarà la prima nuova opera di Hideo Kojima dopo la sua separazione da Konami, e rappresenterà un passo fondamentale per la carriera dell’artista. Gli eventi che hanno portato a questo momento sono molti, e il giapponese ha deciso di condividerne alcuni sul suo profilo Twitter.

Kojima, prima di marcare i momenti fondamentali della produzione del titolo, ha ringraziato Guerrilla Games, che gli ha permesso di utilizzare il suo engine Decima. Come segno di riconoscenza, le persone di Guerrilla sono state tra le prime a poter ammirare il lavoro dell’autore.

Poi Kojima ha condiviso alcune delle date fondamentali che hanno portato allo sviluppo di Kojima Productions e di Death Stranding. Infine, ci ha informati sui momenti in cui ha coinvolto nel progetto i due attori più importanti, ossia il protagonista Norman Reedus e Mads Mikkelsen, oltre che il regista vincitore del premio Oscar, Guillermo Del Toro.

Interessante notare come Reedus abbia accettato di prendere parte al progetto prima ancora che Kojima avesse ottenuto un engine di gioco. I due avevano già collaborato alla realizzazione di P.T. insieme a Guillermo Del Toro, anche lui presente in Death Stranding. Segno che tra questi tre artisti si è formato un grande rispetto e una grande fiducia, oltre che una grande amicizia. Altro dato interessante è quello dei numerosi spostamenti di Kojima nel mondo per coinvolgere queste rinomate figure, che lo hanno portato negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Canada.
La dedizione di Kojima non può essere messa in discussione, e l’8 novembre avremo modo di vedere se i suoi sforzi daranno i frutti sperati.

Commenti

risposte