Se da un lato Facebook ha intenzione di riunire in una sola app tutti i suoi servizi di messaggistica istantanea multipiattaforma, dall’altro vuole reintegrare Messenger nell’applicazione del suo social network, come lo era un tempo.

Difatti la ricercatrice Jane Manchun Wong ha individuato il familiare logo di Messenger nella parte superiore della principale app di Facebook. Una volta cliccatoci sopra, ha svelato una sezione “Chat”, che forniva le funzioni di base della messaggistica.

Finora, la funzione Chat non consentiva agli utenti di eseguire attività avanzate come: reazione ai messaggi di testo, effettuare chiamate o inviare immagini. Tali funzionalità potrebbero però essere disponibili in un aggiornamento futuro, ma Wong (così come da lei affermato) crede che l’app Messenger e le Chat siano abbiano sostanzialmente scopi differenti.

Facebook ha rilasciato Messenger come app standalone nel lontano 2011 e ha rimosso le sue funzionalità dalla principale app di Facebook nel 2014. Difficilmente si tratterà di un semplice ritorno al passato. Sarebbe interessante invece vedere le conversazioni di Whatsapp e Instagram entrambe accessibili in maniera semplificata tramite la funzione Chat, ad esempio.

A gennaio il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha ordinato agli sviluppatori di ricostruire i servizi di messaggistica dell’azienda:

“ai loro livelli più elementari”

In modo tale da funzionare tutti allo stesso modo. Ciò consentirebbe ai messaggi inviati di essere letti tutti nella nuova funzione di Chat dell’app di Facebook a prescindere da quale di servizio di messaggistica istantanea essi provengano.

Commenti

risposte