Uno dei meme internettiani è quello che ritrae un Link sconsolato, o arrabbiato, in cui ribadisce di non essere lui la famosa Zelda che si legge su ogni titolo dei suoi giochi. Link è maschio, su questo non c’è dubbio, e alla fine la stessa Nintendo ha creato una sua “versione femminile” chiamata Linkle.

Eppure c’è una rivista giapponese che, all’epoca dell’uscita del primo The Legend of Zelda nel 1986, ritraeva il protagonista come una ragazza, per giunta in pose sexy.

Un chiaro errore che non trova spiegazione se non quello del malinteso, eppure la rivista in qualche modo ha anticipato i tempi dando forma “all’antenata” di Linkle.

Probabilmente all’epoca, non essendo The Legend of Zelda un gioco famoso (era pur sempre il primo capitolo!), le poche immagini ufficiali e gli sprite in-game non avevano chiarito in modo sufficiente che Link fosse un ragazzo, almeno secondo i disegnatori e redattori di quella rivista.

Commenti

risposte