Un recente tweet della 20th Century Fox aveva fatto fantasticare i fan sul possibile sviluppo di un tanto atteso seguito di Alien Isolation.

Il profilo Twitter ufficiale di Alien, infatti, aveva pubblicato un breve video che affermava come la storia di Amanda Ripley (protagonista di Alien Isolation) fosse “degna di essere narrata”.

La clip mostrava, inoltre, la frase “Leggi, Guarda, Gioca” ed i pochi istanti di immagini presentati sembravano, effettivamente, la grafica di un videogioco.

Si ipotizzava, quindi, che il titolo che sarebbe stato annunciato potesse essere Alien Blackout, che doveva fare una comparsa ai Game Awards 2018, ma di cui poi non vi fu alcuna traccia durante lo spettacolo.

Quest’ultima ipotesi si è dimostrata azzeccata. Peccato che Alien Blackout sia un gioco mobile che, protagonista a parte, non ha nulla a che fare con Alien Isolation…

Gli sviluppatori del titolo sono FoxNext Games, D3 GO! ( “Marvel Puzzle Quest”, “Magic the Gathering – Puzzle Quest.”) e Rival Games. Il prodotto, che non ha ancora una data di uscita, verrà distribuito su App Store, Google Play e l’Amazon Appstore.

Per ulteriori informazioni, casomai foste interessati, vi lasciamo al sito di D3 Go! che include maggiori dettagli.

Commenti

risposte