Nintendo, tramite il suo sito ufficiale, ha pubblicato una serie di nuove linee guida riguardanti la condivisione dei contenuti. Tali linee guida dovrebbero rendere più semplice la vita di YouTuber e altri creatori di contenuti che potrebbero cominciare a monetizzare tramite le loro creazioni contenenti prodotti a machio Nintendo.

In particolare, le nuove regole consentono ai creator di monetizzare video e livestream anche senza aderire al controverso Programma Creators di Nintendo, che verrà ufficialmente chiuso a dicembre.

Al contrario, i partner YouTuber, Twitch e i membri del programma Level Up di Facebook saranno ora in grado di monetizzare immediatamente i contenuti riguardanti Nintendo ed i suoi giochi, senza alcuna interferenza da parte del gigante giapponese.

È un grande passo avanti per la società, che in passato si è dimostrata piuttosto chiusa (per non dire contraria) agli YouTubers, negando loro la monetizzazione ed anzi approfittandone tramite il controverso programma Creator.

Anche se le nuove linee guida probabilmente non piaceranno a tutti (Nintendo continua a non permettere il caricamento di contenuti diretti come ad esempio gameplay senza commento) sembra che la compagnia stia cercando di fare un passo nella direzione giusta, con i suoi tempi. Ecco le parole della società:

Siamo onorati ogni giorno dalla vostra lealtà e passione per i giochi, i personaggi e i mondi Nintendo, e per il rispetto che volete esprimere in ​​modo creativo condividendo i vostri video ed immagini originali usando i contenuti dei nostri giochi. Finché seguirai queste regole, non obietteremo all’utilizzo di filmati di gioco e/o schermate di giochi per i quali Nintendo detiene il copyright all’interno dei contenuti che crei per siti di condivisione di video e immagini appropriate.

Commenti

risposte