Dopo oltre dieci anni di attività, Assassin’s Creed resta ancora sulla cresta dell’onda. Dopo il successo di Origins, il franchise si appresta ad espandersi con l’atteso Odyssey, che punta a migliorare sui passi in avanti fatti col titolo precedente. Manca poco meno di un mese al lancio, e Ubisoft ha pubblicato i requisiti di sistema – quelli minimi, quelli consigliati e anche quelli per il 4k. Li trovate qui sotto.

Requisiti Minimi

OS: Windows 7 SP1, Windows 8.1, Windows 10 (solo versioni a 64-bit)
Processore: AMD FX 6300 @ 3.8 GHz, Ryzen 3 – 1200, Intel Core i5 2400 @ 3.1 GHz
Scheda Video: AMD Radeon R9 285 oppure NVIDIA GeForce GTX 660 (2GB VRAM con Shader Model 5.0)
Memoria: 8GB RAM
Risoluzione: 720p
Framerate: 30 FPS
Video Preset: Low
Spazio di archiviazione: 46GB di spazio su hard drive
DirectX: DirectX June 2010 Redistributable
Sonoro: Scheda audio compatibilità con DirectX 9.0c e driver aggiornati

OS: Windows 7 SP1, Windows 8.1, Windows 10 (solo versioni a 64-bit)
Processore: AMD FX-8350 @ 4.0 GHz, Ryzen 5 – 1400, Intel Core i7-3770 @ 3.5 GHz
Scheda Video: AMD Radeon R9 290 oppure NVIDIA GeForce GTX 970 (4GB VRAM o superiore con Shader Model 5.0) o superiore
Memoria: 8GB RAM
Risoluzione: 1080p
Framerate: 30 FPS
Video Preset: High
Spazio di archiviazione: 46GB available hard drive space
DirectX: DirectX June 2010 Redistributable
Sonoro: Scheda audio compatibilità con DirectX 9.0c e driver aggiornati

OS: Windows 10 (solo versioni a 64-bit)
Processore: AMD Ryzen 1700X @ 3.8 GHz, Intel Core i7 7700 @ 4.2 GHz
Scheda Video: AMD Vega 64, NVIDIA GeForce GTX 1080 (8GB VRAM con Shader Model 5.0)
Memoria: 16GB RAM
Risoluzione: 4K
Framerate: 30 FPS
Video Preset: High
Spazio di archiviazione: 46GB available hard drive space
DirectX: DirectX June 2010 Redistributable
Sonoro: Scheda audio compatibilità con DirectX 9.0c e driver aggiornati

Assassin’s Creed Odyssey è ambientato in Grecia durante la Guerra del Peloponneso, e includerà la possibilità di giocare con un personaggio femminile. Il lancio è previsto per il 5 ottobre 2018.

Commenti

risposte