Per i pochi non soddisfatti dal basso livello di difficoltà di Kingdom Come: Deliverance, Warhorse Studios ha preparato un aggiornamento per una bellissima Hardcore Mode per rendere il titolo più interessante.

Nel dettaglio:

I punti cardinali non saranno più visibili sulla bussola, e sarà possibile orientarsi utilizzando la posizione del sole.

I punti di navigazione saranno mostrati solo una volta vicini.

Niente viaggio rapido.

Niente salvataggio automatico. Sarà dunque possibile salvare solo usando i Saviour Schnapps, dormendo nel tuo letto, pagando il bathhouse per un servizio completo, o uscendo dal gioco (salvataggio che si cancellerà al caricamento).

Non si potrà contare sul cibo nei calderoni. Il miglior modo per guarire sarà dormire. Il cibo e le pozione curative richiederanno un bel po’ per avere effetto.

La salute corrente e la stamina saranno comunicate solo da effetti visivi in gioco.

Il combattimento è ancora più realistico nella Hardcore Mode. I colpi avranno un impatto più realistico e entrare in combattimento con un guerriero competente senza indossare un’armatura di qualità sarà mortale.

I mercanti pagheranno di meno per le merci e le ricompense saranno diminuite. I costi per riparare l’equipaggiamento saranno maggiori.

Sarà inoltre necessario avere due tratti negativi, che includono cose come svegliarsi dal sonno con gli incubi, emofilia o la claustrofobia.

L’altra novità invece è che è stata annunciata la prima vera e propria espansione del gioco. L’espansione non si limita ad aggiungere nuove quest, ma sarà incentrata sul ricostruire un villaggio in rovina, dando al protagonista il compito di sorvegliare sugli edifici e sulla gente che vi lavora.

L’espansione sarà titolata From The Ashes e rilasciata il prossimo mese.

Commenti

risposte