Electronic Arts, a seguito della furia dei fan, ha momentaneamente disattivato le microtransazioni di Star Wars Battlefront 2. Le possibilità di acquistare valuta con denaro reale è scomparsa sia da Origin che dagli store di PlayStation e Microsoft nelle prime ore di questa mattina. Poco dopo, EA ha rilasciato una lunga dichiarazione firmata dal capo di DICE, Oskar Gabrielson.

La società si è resa conto che, avvicinandosi il lancio del titolo in tutto il mondo, molti fan si sono dichiarati insoddisfatti del design.

“Abbiamo sentito delle preoccupazioni circa il dare vantaggi sleali ai giocatori e abbiamo capito che questo sta mettendo in ombra un gioco altrimenti eccezionale Non è mai stata nostra intenzione. Scusateci se non abbiamo capito bene.”

Secondo fonti di Venturebeat, il boss della Disney Bob Iger ha telefonato al boss di EA Andrew Wilson poco prima dell’inversione a U, per discutere proprio di Star Wars Battlefront 2. Insomma, i piani alti si son messi dopo il grave danno d’immagine procurato al gioco. Attendiamo nuovi sviluppi.

Commenti

risposte