L’ultimo video realizzato dai ragazzi di Digital Foundry approfondisce le performance di Super Mario Odyssey ed è basato su un recente evento di anteprima in cui era presente quella che, si presume, sia proprio la build finale del gioco.

Come sottolineano nel video, il principale obiettivo di Odyssey è quello di mantenere i 60 fotogrammi al secondo, sia quando Nintendo Switch è in modalità portatile sia quando è nel dock. La versione ora raggiunge la risoluzione di 900p quando nel dock (mentre rimane fissa a 720p in portatile, giustamente), a differenza della build presente all’E3 in cui il titolo veniva eseguito a 720p in entrambe le versioni. È probabile che Nintendo miri a perfezionare le prestazioni in modalità portatile prima di concentrarsi sulla modalità dock, come accaduto anche con Splatoon 2.

Secondo questo video, il gioco sembra funzionare in maniera superba, mantenendo un frame rate uniforme. In modalità portatile c’è qualche piccola magagna come, ad esempio, la risoluzione tagliata a metà durante le cutscene, alcuni buffer di illuminazione a basso rendimento, un po’ meno fiori, le ombre di qualità più bassa e la distanza di rendering leggermente ridotta ma è stato pure sottolineato che sono tutti elementi che si notano solo se ci si fa realmente attenzione, elogiando comunque il lavoro effettuato.

Commenti

risposte