Steam, la più grande piattaforma di vendita di giochi in formato digitale disponibile su PC, è tornata all’attenzione della cronaca per una sua azione, alquanto necessaria. I responsabili hanno infatti rimosso oltre 170 giochi spam dal database.

Ne sono stati eliminati esattamente 173, la maggior parte dei quali realizzati da Silicon Echo Studio. I titoli non sono più disponibili per la vendita, ma i proprietari di questi giochi possono ancora giocarli. Secondo Polygon, Silicon Echo e Zonitron Productions sono controllati dalla stessa compagnia ed erano realizzati all’unico scopo di commercializzare e speculare sul sistema della compravendita delle carte di Steam. I titoli sono stati pubblicati tutti nell’arco di soli due mesi.

Valve ha quindi terminato qualsiasi rapporto con questi soggetti, ed ha dichiarato quanto segue:

Abbiamo rapporti di monitoraggio del team a tempo pieno e abbiamo identificato un problema che ha quindi portato alla rimozione di alcuni titoli da diversi account Steamworks. Questi account erano bersaglio di molte segnalazioni e frustrazioni da parte di clienti e altri sviluppatori. Si scopre che i cattivi erano tutti la stessa persona che operava sotto diversi profili. Abbiamo trovato un insieme di azioni estreme da parte di questa persona che ha influenzato negativamente la funzionalità del negozio e dei nostri strumenti. Ad esempio, questa persona effettuava spedizioni di massa di prodotti quasi identici su Steam che hanno influenzato la funzionalità del negozio e rendevano più difficile, per i giocatori interessati, trovare giochi divertenti da giocare. Questo sviluppatore stava anche abusando delle chiavi di Steam.

Commenti

risposte