PlayerUnknown’s Battleground (PUBG) è uno dei giochi che ci ha intrattenuto durante l’ultimo live del canale Youtube di Parliamo di Videogiochi (se non siete iscritti, fatelo, abbiamo i biscotti e il burraco!)

Purtroppo, il creatore di PlayerUnknown’s Battleground ha annunciato che il lancio del titolo nella sua versione finale verrà rinviato.

Il gioco è già entrato in Early Access su Steam dal 23 marzo di quest’anno, e nei piani del team di programmazione vi era l’idea di rilasciarlo entro massimo 6 mesi da questa data.

Invece, al posto di una data, ad oggi vi è solo una probabile finestra di lancio; il gioco è stato per l’appunto rinviato prima della fine dell’ultimo quarto del 2017.

Ovviamente la reazione alla notizia non può essere delle migliori, ma il ritardo porta con sè anche buone notizie.

In un annucio su Steam , il creatore Brendan Greene ha dichiarato che:

“Ho realizzato che restringere la finestra di uscita ad uno specifico mese avrebbe potuto impedire di rilasciare un prodotto non completamente funzionale e/o portare ad un grosso disappunto nella comunità se la data di lancio non fosse stata rispettata”

Greene ovviamente rassicura che il suo team non batterà la fiacca, ma anzi, “continuerà a spingere settimanalmente e mensilmente per nuovi update fino al lancio finale visto che vogliamo assicurare che il gioco venga rilasciato nella sua miglior versione possibile“.

Al momento tra gli update in cantiere c’è la possibilità di implementare un sistema per il gioco cross-platform e l’implementazione di una nuova mappa desertica di cui si possono controllare alcuni screenshots.

A parte le solite parole di circostanza da parte del team di sviluppo, voi siete per l’uscita finale il prima possibile (e correggere a botte di patch gli eventuali problemi) o siete abbastanza pazienti per aspettare fino a Natale (forse) per poter iniziare a giocare alla versione completa di PlayerUnknown’s Battleground?