Annunciato nel 2014 e poi scomparso fino a quando Bandai Namco annunciò l’acquisto dei diritti nell’agosto 2016, in collaborazione con Tarsier Studios autori del famoso LittleBigPlanet per PS Vita e Tearaway Unfolded per PS4. Sto parlando di Little Nightmares, un intrigante platform game disponibile per PC, Xbox One e PS4 dal prossimo 28 aprile.

little_nightmares_art_crop

Il gioco vincitore del premio Indie Game al Gamescom del 2016, ha una storia piuttosto curiosa. Nasce ben dodici anni fa come un progetto dei Tarsier, all’epoca ancora studenti universitari, con un prototipo di nome The City of Metronome, portato anche all’E3 con anche un notevole successo. Abbandonato venne ripreso e annunciato nel 2014 con il nome Hunger. Nell’agosto 2016, Bandai Namco decise di recuperare il progetto e nominarlo appunto Little Nightmares.

id526310

Il titolo particolarmente originale, è la storia della piccola Six che dopo essere stata rapita e portata a “Le Fauci“, un resort sottomarino dove albergano alcune misteriose creature, tenterà la fuga. La trama risulta essere piuttosto criptica lasciandoci dubbiosi anche sulla natura della bambina. Il gioco completamente muto si racconta scenario dopo scenario, in una serie di dettagli spesso celati all’interno dell’ambientazione impressionantemente cupa. Ovviamente il percorso sarà pieno di ostacoli e spesso bisognerà spostare la visuale in ogni angolo della stanza per riuscire ad individuare una via di fuga. Nella sua fuga Six avrà a disposizione solamente un accendino, utilissimo per alcune delle stanze e la possibilità di correre, saltare, accucciarsi e interagire con l’ambiente circostante, afferrando o spostando alcuni oggetti. Particolarmente complicata risulta essere la mappatura dei comandi (sopratutto per console), l’idea era quella di utilizzare il grilletto destro per interagire con gli oggetti, dando effettivamente l’idea di star afferrando qualcosa, ma questa trovata vi richiederà durante il gioco una particolare manualità.

Lo stile è assolutamente unico nonostante possa ricordarci i film macabri di Tim Burton o, per via dell’impermeabile giallo, la piccola Coraline. Lo stesso Dave Mervik: “È difficile dire quali siano state le nostre fonti d’ispirazione. […] Ci sono decine di film o di libri che potrei citare ma non c’è nulla di preciso. Diciamo più che altro […] che siamo stati influenzati dalla cultura contemporanea in cui viviamo. Little Nightmares è un prodotto unico, coerente, con una sua identità ben precisa”.

Il preordine del gioco viene 19,99€ e permette di ottenere alcuni contenuti bonus:

  • le maschere Sacco spaventapasseri e Teiera capovolta che aiuteranno Six a mimetizzarsi
  • la colonna sonora
  • lo sfondo con il custode

MOCK-UP_LN_PC_Italian

Insolitamente il gioco dispone anche di una speciale edizione limitata, chiamata “Six Edition” sui €35,98, che contiene:

  • Box-Gabbia a Tema
  • Figurine di Six da 10 cm
  • Set di Adesivi
  • Colonna sonora originale
  • Poster in A3 esclusivo
  • Il Gioco

5scrmax1

Inoltre ieri è stato rilasciato un gameplay di poco più di 7 minuti, che mostra alcuni scenari e modalità del gioco che rendono questo titolo ancora più “appetitoso”.

Siete pronti ad incontrare le paure più profonde della vostra infanzia in questo titolo assolutamente insolito?

Commenti

risposte