Siamo arrivati alla prima settimana dalla uscita del gioco e iniziano ad uscire i primi dati riguardanti la vendita di COD: Infinite Warfare. Il risultato che emerge è il seguente: negli Stati Uniti le copie fisiche vendute durante il mese di novembre sono praticamente la metà di quelle piazzate da Black Ops III nello stesso periodo di tempo.

Ahahaha! Quello che prevedemmo sul nostro famigerato articolo di ormai quasi due mesi fa si sta avverando. Evidentemente Belen Rodriguez, Frank Matano e gente improponibile varia, non hanno convinto i giocatori a comprare COD: Infinite Warfare. Interessante, poi, come l’Activision faccia finalmente “coming out”. Affermano, infatti, di non disperarsi troppo: le vendite ridotte dell’edizione normale saranno compensate dalle vendite del bundle con “Modern Warfare Remastered” (prezzo minimo 80 dollari). Che dire, almeno una scelta commerciale azzeccata l’hanno predetta!
Concludono poi dichiarando che è normale subire un calo dal momento che si tratta di una nuova serie, al contrario di Black Ops III che già aveva una grande fan-base al lancio. Sì, certo…perchè non è il marchio “Call of Duty” che conta, vero?

Se anche voi non lo comprerete e avete paura di rimanere orfani di FPS, ve lo ripeto…passate al lato chiaro della forza! Counter Strike: Global Offensive è la risposta.