Tutto nasce il 14 Marzo quando Chris Charla, direttore degli sviluppatori indipendenti per Xbox, posta sul sito ufficiale Microsoft una lettera con i propositi per la Game Developers Conference. Tra questi propositi, guardate un pò, come primo compare proprio il “Cross-Network play“: questo significa che i giocatori che utilizzano il servizio Xbox Live potranno giocare con utenti di altri network multiplayer. Sottolinea, comunque, che pur incentivando e promuovendo l’iniziativa, sarà a discrezione degli sviluppatori supportare questa aggiunta. Ovviamente, gli utenti potranno scegliere l’opzione di giocare unicamente con avversari dello stesso network o piattaforma.

Cross-Network
Il famoso gioco targato Psyonix Studios

Conclude la lettera annunciando non solo che il primo gioco su cui la feature verrà testata è Rocket League, ma che l’invito a partecipare è aperto a TUTTI i network (Sony compresa).

La notizia, almeno personalmente, è assurda e rivoluzionerebbe totalmente il mondo videoludico. La prima domanda è stata: Sony accetterà? Economicamente parlando, non avrebbe motivi per farlo essendo la console di nuova generazione più venduta, e sappiamo tutti quanto conti avere la stessa console del migliore amico solamente per giocare insieme ai titoli preferiti. Eppure, contro ogni aspettativa, Shuhei Yoshida (presidente degli Studios SCE) ha così parlato davanti ad un intervistatore della rivista Eurogamer: “Per noi non c’è nulla di nuovo, abbiamo già cooperato con sviluppatori per permettere il cross-network play tra PC e PS4/3, come per Street Figher 5 o Rocket League. Certo, è più facile farlo con una piattaforma aperta come il PC, connettere due network chiusi e differenti risulterà più difficile: saremo lieti di lavorare con qualsiasi sviluppatore o publisher che avrà intenzione di farlo.”

Pur non sbilanciandosi molto, ha aperto gli orizzonti ad un qualcosa di totalmente rivoluzionario. O magari no, chissà. Un giocatore PS4, ad esempio, potrebbe non voler giocare ad un FPS contro un utente PC o, in generale, potrebbe semplicemente non essere interessato ad interagire con altre piattaforme.

Questa l’intervista integrale di Shuhei Yoshida, buona visione!

Commenti

risposte

1 commento

  1. […] L’implementazione sarà semplice: i giocatori potranno collegare il loro account su Discord con la loro gamertag su Xbox Live. Ovviamente gli amici connessi da console ci vedranno attivi e potranno unirsi a noi in-game; sarà possibile farlo anche da PC per i titoli che supportano il cross-play platform. […]

Comments are closed.