maxresdefault (1)“HACK OR LUCK?!”

Credo che ognuno di noi, almeno una volta nella propria carriera da gamer, abbia urlato e imprecato dopo l’ennesima serie negativa una delle seguenti frasi: “MA COME CAZZO FA?!”; “NO NON E’ POSSIBILE, BASTA”; ” CAZZZZOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!”; “HAI VISTO, HAI VISTO?! GLI SPARO UN CARICATORE NON MUORE, LUI UN COLPO E SO MORTO”; “HA PIU’ CULO CHE ANIMA OPPURE E’ UN HACKER”. Amici miei, io sono con voi e conosco benissimo anche le altre due parole più comuni utilizzate in questi momenti, specificatamente quelle pronunciate digrignando i denti e con la voce strozzata…Bisogna però essere realisti ed essere consapevoli che spesso siamo noi gli unici colpevoli delle nostre prestazioni da n00b. Nonostante ciò, sono qui per darvi una buona notizia che potrebbe tirarvi su di morale: gli “hacker”, oltre ovviamente alla fortuna, esistono davvero e anche in quantità abbastanza consistente, quindi potreste realmente imbattervi in alcuni di loro e lamentarvi senza essere autocritici. La cattiva notizia però, è che su CS:GO ne sono stati bannati oltre 3.500, quindi da adesso potrete ricadere nel baratro della vostra bassa autostima dovuta all’essere n00b.

Scherzi a parte, quello che è accaduto è degno di nota e sono contento di raccontarvelo. Un utente di Reddit, più precisamente AndroidL, è voluto passare all’attacco per stanare e condannare qualche furbetto ad un ban permanente. Come? Lo spiega lui stesso in un post riassuntivo dell’impresa condiviso successivamente proprio su Reddit (sezione relativa a Counter Strike: Global Offensive). Ispirato dal modus operandi di un altro utente (che precedentemente ne fece bannare oltre 300), nel giro di due settimane ha rilasciato tre differenti hack che oltre a migliorare le prestazioni contenevano simpatiche modifiche che avrebbero reso individuabile dal VAC (Valve Anti-Cheat) l’utente imbroglione . Gli effetti, come potrete immaginare, sono devastanti ed efficaci. Secondo le stime di AndroidL, le tre hack trappola hanno collezionato oltre 5,500 downloads, portando al ban di ALMENO 3,500 videogiocatori.

AndroidL, non soddisfatto, si è anche divertito a fare una raccolta di screenshots contenenti le varie lamentele degli utenti bannati. Alcune sono esilaranti e potete gustarvele a questo link.

b7SdEqi

Che dire quindi, giustizia è stata fatta. Non stiamo qui a spiegarvi quanto sia scorretto (e vigliacco) che qualcuno possa permettersi di barare senza essere scoperto, alla faccia di chi si impegna quotidianamente e rinuncia alla real life per poter ownare tutti. Per non parlare, inoltre, del danno che creano al divertimento collettivo e quindi come facciano venire meno il fattore principale che ci porta a spendere il nostro tempo videogiocando. Le software house dovrebbero impegnarsi di più per migliorare i loro sistemi anti-cheat, tutelando quindi i loro utenti meritevoli; nel mentre possiamo solo goderci questa bella iniziativa di AndroidL. Tanto onore e stima, infine, ai n00b che non si lasciano andare al lato oscuro della forza, ma che scelgono di migliorare le loro skills a suon di morti consecutive e di rateo passivo. I risultati arriveranno, credetemi.

Commenti

risposte