Andato in onda a Las Vegas dall’8 all’11 di Gennaio, il CES (Consumer Electronic Show) è diventato ormai punto di riferimento anche per il videogaming. Tra gli accessori di ultima generazione e nuovi portatili ultra performanti, chi ha fatto parlare di se è certamente l’HTC con il lancio di tantissime novità. Vediamole una per una.

Vive Pro Eye

HTC inizia la sua conferenza al CES presentando il nuovo visore VR Vive Pro Eye, evoluzione del ben noto Vive Pro, che va ad integrare quest’ultimo con l’eye-tracking nativo. L’intento è quello di “garantire maggiore accessibilità grazie alle navigazione dei menu tramite lo sguardo”, rimuovendo quindi la necessità di controllers esterni.
Come dichiarato da HTC, l’utilizzo di questo visore è orientato più verso il lato business che quello gaming. Uno degli utilizzi potrebbe essere, ad esempio, quello di creare simulazioni di lavoro sempre più realistiche e efficaci.

Viveport Infinity

Anche in questo caso HTC punta al “restyling” di un servizio già esistente, il Viveport. Soprannominato il “Netflix della realtà virtuale”, Viveport Infinty garantirà l’accesso a tutto il catalogo software di Viveport a fronte di una quota mensile.
In uscita il 5 Aprile, nulla è stato dichiarato per quel che concerne la prezzistica.

Vive Reality System

Grazie al Vive Reality System, i possessori di un visore VIVE potranno connettersi tra di loro in un’ambiente virtuale in cui condividere video, musica, socializzare. Se col Viveport Infinity è nato il paragone con Netflix, il Vive Reality System non può che farci tornare in mente il PlayStation Home.

Vive Cosmos

Arriviamo, infine, alla ciliegina sulla torta della conferenza HTC al CES: il Vive Cosmos!
L’obiettivo del nuovo visore HTC sarà quello di garantire “comfort assoluto e una maggiore facilità di configurazione”.
Sempre secondo HTC, il Cosmos garantirà l’esperienza del Vive senza l’utilizzo di dispositivi di tracciamento esterni e, soprattutto, sarà utilizzabile sia a casa che all’esterno.
Sfortunatamente questo è tutto quello che sappiamo ad oggi, visto che non è stata confermata né una data di lancio né il costo.

Commenti

risposte