I giocatori di Overwatch che si affidano ad app di terze parti per tracciare e migliorare le proprie prestazioni in Overwatch sono stati avvisati che l’uso continuo di tali app potrebbe portare ad un ban.

Il supporto Blizzard ha inviato una email ad alcuni giocatori di Overwatch in cui consigliava loro di smettere di usare app di terze parti come Pursuit e Visor. I due servizi sono principalmente utilizzati dai giocatori che cercano di migliorare le loro prestazioni nei giochi competitivi.

Sebbene funzionino in modo diverso, i loro obiettivi sono simili in quanto forniscono una serie di informazioni e dati che non sono facilmente disponibili in-game o che richiedono la navigazione attraverso diversi menù.

Visor fa un ulteriore passo avanti offrendo suggerimenti in tempo reale che guidano i giocatori durante determinati compiti. Il tracking è un servizio più diretto che genera un’analisi dettagliata delle prestazioni personali e delinea le debolezze e le aree di miglioramento. Ecco quanto dichiarato da Blizzard nell’email:

Questi programmi offrono benefici normalmente non raggiungibili nel gioco e compromettono l’integrità dell’ambiente di gioco. Questo è solo un avvertimento e non stiamo penalizzando il tuo account Blizzard o Overwatch in questo momento. L’uso continuato di programmi di terze parti non autorizzati comporterà azioni intraprese contro il tuo account.

Commenti

risposte