Secondo la BBC, il Regno Unito ha aggiunto il suo nome ad un elenco di paesi che si sono rifiutati di assegnare una valutazione al gioco, elenco che comprende già Australia, Germania, Nuova Zelanda e Irlanda, scelta che ha portato il gioco a non essere proprio pubblicato in tali paesi. Il Video Standards Council (VSC) ha spiegato la sua decisione in un post sul suo sito web all’inizio di questa settimana che ha citato, tra le altre cose, la sessualizzazione del gioco di personaggi minorenni.

Il VSC Rating Board ritiene che questo contenuto di gioco, che avrebbe un forte richiamo per i giocatori non adulti, è un problema inaccettabile per la maggior parte dei consumatori del Regno Unito e, cosa più importante, ha il potenziale per essere significativamente dannoso in termini di sviluppo sociale e morale dei giovani.

L’ultimo titolo ad essere stato rifiutato nel Regno Unito è stato Manhunt 2 di Rockstar nel 2008. Una versione di quel gioco, opportunamente modificata per rispettare le leggi del paese, era stata inizialmente respinta e solo dopo una lunga procedura di appello il gioco è stato in grado di ottenere un rating PEGI 18 e quindi entrare nel paese.

Omega Labyrinth Z, invece, non ha proprio speranze. È rimasto e rimarrà fuori dal territorio inglese per sempre.

Commenti

risposte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here