Quella di queste ore potrebbe essere una notizia sensazionale per il mercato videoludico (a voi la sentenza se sia positivo o meno): secondo alcune voci, riportate da Polygon, il colosso Microsoft starebbe pensando di acquistare Electronic Arts, Valve e PUGB Corp. per cercare di colmare il gap con le concorrenti e apparire più appetibile ai consumatori.

La cosa sarebbe più che fattibile, seppur l’esborso dovrebbe essere davvero enorme: la società di Redmon ha una liquidità pari ad almeno a 130 miliardi di dollari e quello di Electronic Arts, valutata intorno ai 35 miliardi, non sarebbe un acquisto così impossibile; al tutto va poi unito l’alto valore di Valve e della società dietro PlayerUnknown’s Battlegrounds, che può contare su milioni di giocatori in tutto il mondo.

Microsoft

Si tratta ovviamente di rumor ma le parole di Phil Spencer, secondo cui “la società investirà di più per avere più contenuti first party” sembra avvalorare queste voci; sono molti gli analisti che effettivamente vedono in maniera positiva la cosa, almeno per Microsoft, visto che ormai la differenza di posizione nel mercato con PlayStation 4 è enorme.

Se poi pensiamo che l’attuale presidente Satya Nadella fu colui che diede inizio all’acquisizione di Mojang e con esso Minecraft per 2,5 miliardi di dollari, possiamo capire come effettivamente l’attuale Microsoft sia ben propensa ad espandersi con acquisizioni già “testate” sul campo.

Commenti

risposte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here